1960

Subentro diretto del Sig. Nino Sommariva nella gestione del frantoio, prima dello zio Checchin Navone.